Vai al contenuto

Come funziona una valutazione delle competenze nel 2022?

4.1/5 - (14 votes)

Vi sentite fuori posto nel vostro lavoro, ma non sapete a chi rivolgervi?

Vi spiegheremo perché una valutazione delle competenze può aiutarvi a realizzare i vostri progetti.

Che cos’è una valutazione delle competenze?

Una valutazione delle competenze è un’analisi delle competenze professionali e personali di un individuo. Si basa anche sul potenziale della persona. Una valutazione delle competenze consente una riflessione personale per determinare un progetto professionale.

Una persona può essere portata a fare un bilancio delle competenze con l’obiettivo di cambiare lavoro o professione, per realizzare un progetto di formazione o semplicemente per fare il punto sui propri bisogni e desideri.

Questo processo viene svolto da un consulente autorizzato da una particolare organizzazione, che programma colloqui, test di personalità, esercizi, workshop, ecc

Una valutazione delle competenze è ammissibile per il conto formazione personale (CPF). Tuttavia, quando i dipendenti utilizzano il loro CPF per una valutazione delle competenze, devono chiedere il consenso del loro datore di lavoro. Il costo di una valutazione delle competenze sarà a carico del datore di lavoro alla sola condizione che il dipendente non utilizzi il CPF.

Il principio del bilancio delle competenze

L’obiettivo di una valutazione delle competenze si basa su diversi punti:

  • Imparare a conoscere se stessi per conoscersi meglio.
  • Comprendere le ragioni che spingono l’individuo a effettuare un bilancio delle competenze.
  • Determinare i desideri e le esigenze del partecipante.
  • Fornire ai partecipanti suggerimenti per il successo della valutazione.

In media, una valutazione delle competenze dura alcune settimane, con una o due ore di colloqui a settimana o due volte al mese. Tuttavia, la durata complessiva del supporto non deve superare le 24 ore. Sarà possibile effettuare un bilancio delle competenze durante l’orario di lavoro o al di fuori dell’orario di lavoro se il dipendente non vuole che il suo datore di lavoro sia a conoscenza di questo evento.

Come si svolge una valutazione delle competenze?

Il processo di valutazione delle competenze si articola in tre fasi:

  • La fase di analisi: consiste nello studio della richiesta, nell’esame delle esigenze e delle aspettative del dipendente. Il consulente verificherà anche la motivazione e il coinvolgimento del dipendente.
  • La fase di indagine: il consulente farà il punto su tutte le competenze professionali e personali e analizzerà se le esigenze e i desideri sono pertinenti al progetto che si desidera.
  • La fase di conclusione: questa fase corrisponde alla conclusione di tutte le analisi effettuate in precedenza.

A seconda delle aspettative del partecipante, la valutazione può rivelare se avrà le competenze necessarie per evolvere nel suo lavoro, o per determinare il settore di attività, se la richiesta era di cambiare carriera professionale.

Quali sono i vantaggi di un bilancio delle competenze?

Un bilancio delle competenze è uno strumento che vi permetterà di conoscere meglio voi stessi, sia dal punto di vista professionale che personale. Una valutazione delle competenze presenta diversi vantaggi, in particolare

  • La valutazione delle competenze, nel contesto di una ricerca di lavoro.
  • La possibilità di fare il punto su se stessi a livello professionale e sui propri desideri reali.
  • La possibilità di riorientarsi e di lavorare in una professione più adatta al proprio profilo.
  • L’opportunità di crescere all’interno dell’azienda.
  • L’opportunità di seguire una formazione professionale con l’obiettivo di ottenere un diploma per approfondire o evolvere la propria carriera.