Vai al contenuto

Tutto sulla valutazione delle competenze in 2022

4.2/5 - (16 votes)

State pensando di cambiare carriera o di riqualificarvi effettuando un bilancio delle competenze, ma come si fa, dove si fa e come si finanzia?

Che cos’è una valutazione delle competenze?

È una valutazione che permette di prevedere uno sviluppo professionale o semplicemente di riorientarsi verso un’altra professione. Permette a qualsiasi dipendente o persona in cerca di lavoro di analizzare la propria situazione, le proprie competenze e le proprie motivazioni rispetto al progetto futuro.

Una carriera può essere progressiva o non adatta al dipendente, che a un certo punto della sua vita sceglierà di cambiare vita e professione. Consente la riclassificazione all’interno dell’azienda, la riqualificazione professionale o lo sviluppo della carriera.

Si svolge in tre fasi obbligatorie, che saranno eseguite da un fornitore di servizi scelto all’esterno dell’azienda, ovvero

  1. una fase preliminare, che consente di analizzare, determinare e definire il progetto,
  2. una fase di indagine, che consentirà di costruire il progetto e di considerare diverse alternative,
  3. infine, una fase conclusiva che fornirà i risultati della valutazione e le possibili modalità di realizzazione del progetto.

Quindi, come si procede e chi può beneficiarne?

Chi può beneficiare di un bilancio delle competenze?

In linea di principio, qualsiasi dipendente del settore pubblico o privato, nonché le persone in cerca di lavoro. Può essere discussa con il datore di lavoro e può svolgersi durante l’orario di lavoro con l’accordo del datore di lavoro. Se il dipendente sceglie di sottoporsi a un bilancio di competenze gratuito al di fuori dell’orario di lavoro, non è necessario l’accordo preventivo del datore di lavoro.

La persona in cerca di lavoro può chiedere direttamente al proprio consulente del centro per l’impiego di aiutarla nel processo

Finanziamento

A seconda dell’approccio scelto, il costo di una valutazione delle competenze varia. Il prezzo medio è stimato in 2 000 euro. Tuttavia, l’assistenza è disponibile.

Valutazione gratuita delle competenze: ammissibile al CPF

La valutazione delle competenze è ammissibile al CPF, meglio noto come Conto Formazione Personale, che può essere utilizzato per finanziarla o per coprire parte dei costi. Può anche essere finanziato dall’azienda che assume il dipendente richiedente

Assistenza alla formazione individuale (AIF)

Può essere pagato dal datore di lavoro, dal Pôle Emploi utilizzando l’AIF (Aide Individuelle à la Formation) o utilizzando il proprio CPF, se sono stati acquisiti sufficienti diritti durante la carriera professionale, altrimenti con i propri mezzi, se non è possibile alcun altro finanziamento per il richiedente.

Tuttavia, su Internet sono disponibili valutazioni delle competenze online, che sono etichettate come “gratuite e senza impegno”. Ma non dimentichiamo che è il CPF che si occuperà di questa valutazione “gratuitamente”, seguendo i diritti acquisiti durante la carriera. Niente è gratis!

Chiamata in causa della CEP

Pensate di informarvi rivolgendovi al CEP (Conseil en Évolution Professionnelle) per essere accompagnati nei vostri passi e per poter considerare le diverse possibilità di effettuare questa valutazione.